A PICCOLI PASSI VERSO LA RIAPERTURA

2

AVVISO

Da Mercoledì 03 Giugno

riapre

SOLO LA SEGRETERIA

Per tutti i servizi  diretti ai tesserati

Si riceve solo su appuntamento

IL Martedì,  Mercoledì, Giovedì, Venerdì, dalle 14,30 alle 18,30

La domenica dalle 8,30 alle 12,00

L’accesso agli uffici di segreteria è consentito con:

  • Obbligatoria l’uso della mascherina
  • Mantenere il distanziamento
  • Una sola persona per volta
  • Attendere il proprio turno in ambiente esterno

 Tutte le altre attività

(Bar, ristorazione, giochi, attività ricreative e culturali) rimangono ancora

SOSPESE

Per informazioni e appuntamenti telefonare al 02/9607598 o inviare         e-mail a info@cirsaronno.it

 

                                                         Il presidente dell’Associazione

 

 

CLICCA PER VISUALIZZARE E STAMPARE IL

Lettera della F.A.S.I. del 18/05/2020  al Presidente della Regione Sardegna

A seguito delle disposizioni Governative e della Regione Lombardia  per combattere il coronavirus, tutte le attività del Circolo vengono sospese sino a nuove disposizioni delle autorità.
Per necessità potete telefonare al 02/9607598 o inviare e-mail a info@cirsaronno.it

E’ importante segnalare un n° di telefono dove chiamarvi.
Un nostro incaricato risponderà alle vostre richieste.

Se avete già programmato il vostro viaggio in Sardegna, con partenze dal mese di Giugno in poi, con biglietto navale fatto usufruendo del nostro servizio bigliettazione dedicato ai tesserati ed avete bisogno di aiuto per la gestione del biglietto, contattateci al 029607598.

Per saperne di più ed essere aggiornati in modo corretto  sulle direttive e disposizioni del Presidente della Regione Sardegna consultate il sito ufficiale della Regione. 

clicca sotto

Consulta il Sito Regione Sardegna

https://www.regione.sardegna.it/j/v/2834?s=1&v=9&c=94253&na=1&n=8&c1=289&nodesc=1&ph=1

https://www.regione.sardegna.it/j/v/2573?&s=1&v=9&c=94254&n=10&nd=1

ATTENZIONE GIRANO NOTIZIE INESATTE  RELATIVE AL PROLUNGAMENTO DEL BLOCCO DEI TURISTI E VIAGGIATORI PER LA SARDEGNA.

LEGGETE LA SMENTITA  CHE SEGUE E’ PUBBLICATA DALLA REGIONE SARDEGNA NEL SITO   www.regione.sardegna.it

Logo Regione Sardegna

Coronavirus, nessuna ulteriore restrizione per sardi e turisti. Il Presidente Solinas: “Procedure più agili, da Regione massima trasparenza”

Lo puntualizza il presidente della Regione, Christian Solinas, a seguito della delibera approvata ieri. Il provvedimento adottato dalla Giunta infatti non modifica in alcun modo le restrizioni vigenti che sono valide fino al 25 marzo 2020.

Cagliari, 18 marzo 2020 -“Nessuna ulteriore restrizione per sardi e turisti fino al 31 luglio: abbiamo semplicemente scelto di comunicare – come sempre con la massima trasparenza – l’adozione di una condizione che consente alla Regione una procedura più agile per l’acquisto di beni, servizi e forniture attraverso l’affidamento diretto per tutto ciò che è necessario per affrontare l’emergenza in atto”. Lo puntualizza il presidente della Regione, Christian Solinas, a seguito della delibera approvata ieri. Il provvedimento adottato dalla Giunta infatti non modifica in alcun modo le restrizioni vigenti che sono valide fino al 25 marzo 2020.

Ultimo aggiornamento: 18.03.20

© 2020 Regione Autonoma della Sardegna

COMUNICATO STAMPA DELLA F.A.S.I.

NON E’ VERO CHE LA SARDEGNA E’ CHIUSA FINO AL 31 LUGLIO

Questa mattina, 18 Marzo, i circoli sardi, la FASI e il suo centro servizi Eurotarget Viaggi hanno ricevuto numerose telefonate di sardi e amici della Sardegna, soci dei circoli che chiedevano l’annullamento dei biglietti già prenotati a causa di un decreto della Regione Sardegna, che annunciava lo stato di emergenza nell’isola fino al 31 luglio.

“Per fortuna -ha dichiarato Tonino Mulas, responsabile Commissione Trasporti della FASI- già durante la notte, abbiamo appurato che si è trattato di una interpretazione errata del comunicato della Regione e che non esiste nessun blocco di ingresso dei passeggeri in Sardegna fino al 31 luglio”.

“Nonostante le nostre rassicurazioni- ha aggiunto Tonino Mulas- abbiamo faticato moltissimo a convincere i possessori dei biglietti che non era il caso di disdire la prenotazione, non solo perché si spera che la situazione si risolva positivamente quanto prima, ma anche perché era meglio aspettare, essendo possibile annullare la prenotazione, eventualmente, anche pochi giorni prima della partenza prefissata”

.

La grave crisi causata dal diffondersi del coronavirus-Covid 19 aveva già rappresentato un duro colpo, riducendo le prenotazioni per la Sardegna nel mese di marzo fino a un 80% rispetto al mese di marzo dell’anno precedente.

La mancanza di riferimenti precisi alla questione trasporti ha contribuito a creare di fatto un infondato allarmismo e notevole preoccupazioni.

“Noi ci auguriamo vivamente che questa drammatica emergenza si risolva il più rapidamente possibile: esprimiamo tutta la solidarietà alle famiglie così duramente colpite e siamo vicini ai medici e al personale sanitario, impegnati con tutte le loro forze nel contrastare l’epidemia, con grave rischio per la propria salute. Chiediamo, non appena il picco dell’epidemia inizierà la sua discesa, che la Regione provveda con una grande campagna di comunicazione a promuovere la Sardegna, in tutte le forme utili e ad agevolare l’offerta turistica” .

La FASI, da parte sua, con i suoi 70 circoli e gli oltre 30.000 iscritti, cercando un’intesa anche con i circoli europei, comincerà da subito un’opera d’informazione e di promozione, per ridare alla nostra isola, che fra l’altro finora è la regione tra le meno colpite dal virus, la forza di attrazione turistica e culturale che merita e che le spetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.